Questo sito si avvale di soli cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni | Chiudi
Venerdì 23 Ottobre 2020
Parrocchia S.Stefano
di Osnago
...una comunità in cammino!
Mappa del Sito Corrispondenza
Home Parrocchia Gruppi Parrocchiali Oratorio Scuola Materna Cine-Teatro Link

La Madonna delle Orane

...la cappellina della Madonna delle Grazie alle Orane.

E’ là tra i campi, quasi al centro di un incrocio stradale, a vegliare sulle cinque cascine Oranesi e sulle villette circostanti.
Vigila lassù da oltre un secolo; da quando cioè gli antichi abitanti delle Orane la vollero tra loro, in ringraziamento per essere scampati all'epidemia di colera.
Tale è infatti l’epigrafe stilata sulla base dell’altare, all’interno dell’esigua cappellina.

Segue una significativa quanto semplice preghiera:
«Maria!!! Dal cielo mira, benedici e salva i figli di Eva che fidenti Te invocano Madre» All’esterno, nella parete rivolta a sud, una lapide ricorda un aggiornamento della primitiva costruzione.

Quindi: la costruzione precedente doveva sì recare un’immagine della Madonna, ma un affresco, probabilmente.

Nella ricostruzione, invece, gli Oranesi optarono per la statua che reca in braccio Gesù Bambino. Segno di grande fiducia filiale.
E alla Madre Celeste, la gente delle Orane tributò sempre grande venerazione. «Vèm a la Madòna» dicevano quando in vari gruppi si recavano, a sera, in devota orazione presso la loro cappellina. Presso il piccolo tempio recitavano la corona e scioglievano armoniosi canti di lodi mariane.

Anche tutti gli osnaghesi però evidenziarono sempre autentica devozione alla Madonna delle Orane. Vi si recavano in processione tutti gli anni alla prima domenica di maggio. E quando, nel 1955, venne celebrato il centenario, la statua della Vergine, devotamente restaurata sostò per tre giorni all’interno della Chiesa Parrocchiale, esposta alla venerazione della popolazione intera.
Poi, in una splendida serata dal cielo intensamente stellato, fu riaccompagnata alla sua sede abituale da una folla di popolo orante e dalle armoniose note della banda musicale.

Ancor oggi, allorché in una sera del mese mariano, viene celebrata lassù la Santa Messa, notevole è il concorso di fedeli che vi partecipano, quasi in pellegrinaggio. E la Vergine delle Grazie non ha lesinato il suo soccorso ai fedeli che l'implorano fiduciosi.
Più d’uno, tuttora vivente, ha sperimentato senza alcun dubbio la potenza della Sua Materna Protezione; e gliene tributa perenne riconoscenza.

- scritto nell'anno 1998 -

Autore del testo

Alfredo Ripamonti
Galleria Immagini
visita anche la galleria completa...  Madonnine
nessuna immagine presente in questa sezione
 Versione Stampabile 
 Invia questa pagina 
 Commenta questa pagina 
Area Riservata | Privacy | Regolamentazione
Parrocchia Santo Stefano | Via S.Anna, 1 | 23875 Osnago (LC) | Tel. e Fax 039 58129 | Codice Fiscale 85001710137
Sala Cine-Teatro don G.Sironi Tel. 039 58093 - 349 6628908